• CIRS

Una nuova frontiera nella produzione di carne

In Israele è stato aperto il primo impianto industriale di carne coltivata in laboratorio. Questo metodo innovativo per produrre carne “coltivata” arriva da Future Meat Technologies, fondata dal professor Yaakov Nachmias. L'azienda con sede a Rehovot punta all'ingresso nel mercato entro il 2022.

Si potrà produrre pollo, maiale e agnello allevati senza l'uso di siero animale o modificazione genetica (non OGM), mentre la produzione di carne bovina è in arrivo. Questo metodo elimina la necessità di macellare animali e garantisce prodotti privi di OGM.

La tecnologia di Future Meat Technologies si basa sul lavoro del Prof. Nachmias che lavora presso la The Hebrew University of Jerusalem.

Il processo di Future Meat usa la crescita rapida delle cellule del tessuto connettivo, chiamate fibroblasti, per raggiungere alte densità prima di trasformare le cellule in muscoli coltivati e grassi sani. L'azienda dice che mira a introdurre prodotti ibridi - combinando proteine vegetali per la consistenza e grassi coltivati che creano l'aroma e il sapore tipico della carne.

A regime si produrranno fino a 500 chilogrammi di carne coltivata al giorno, che equivalgono a 5.000 hamburger. Le cellule animali sono nutrite con mangimi speciali, contenenti gli aminoacidi e le vitamine che permettono loro di crescere rapidamente, riempiendo in breve tempo i recipienti fatti di acciaio inossidabile. Le cellule animali vengono poi raccolte e si ottengono i prodotti di carne in coltura.





0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti