Cerca
  • CIRS

Terzo principio per il pianeta: ecologia industriale e territoriale

Siamo arrivati oggi al terzo dei #setteprincipiperilpianeta!

L'ecologia industriale e territoriale costituisce un modo di organizzarsi tra partners locali che lavorano sullo stesso territorio. Si tratta di agevolare lo scambio di flussi e la mutualizzazione dei bisogni. Bisogna quindi mettere in opera delle strategie di sinergia per ottimizzare i flussi delle risorse al fine di risparmiare, migliorare la produttività, rinforzare la competitività delle imprese coinvolte e mantenere i posti di lavoro locali, il tutto limitando gli impatti ambientali. Un esempio? Ipotizziamo che ci siano due compagnie situate entrambe nella stessa zona geografica. Una delle due produce patatine fritte e l'altra produce carburanti biologici a partire da oli di scarto. L'ecologia industriale e territoriale consisterebbe, in questo caso, in un accordo per fornire l'olio utilizzato dall'impresa di patatine fritte all'impresa che produce carburanti biologici. In questo modo non solo si avrebbero enormi effetti positivi sull'ambiente (meno inquinamento per il trasporto, meno spreco), ma si avrebbero anche degli enormi risparmi, basti pensare al risparmio che avrebbe l'impresa di patatine fritte a riguardo della tassa per i rifiuti (visto che l'olio non sarebbe più considerato un rifiuto) e il risparmio che avrebbe l'impresa di biocarburanti nel prezzo dell'olio!




1 visualizzazione

©2020 by CIRS