Cerca
  • CIRS

Denatalità infelice e nuove forme di adattamento sociale

Aggiornato il: giu 14

In Italia le culle sono sempre più vuote ma la colpa non è solo del lavoro o della scelta di carriera, come si sente spesso dire. Anzi, è esattamente l'opposto. L’ Istat dice che nel 2020 il nostro Paese ha toccato il minimo storico di nascite dall’unità d’Italia anche a causa degli effetti negativi del coronavirus; in questo caso specifico i problemi di fondo sono legati alla precarietà del lavoro e alla paura del futuro. Se il lavoro manca si aspetta a fare famiglia e gli effetti del Covid hanno aumentato l'insicurezza delle coppie sia dal punto di vista economico che psicologico. Con l’esito finale che i genitori sono sempre meno e sempre più anziani. Ma anche le donne con un lavoro a tempo indeterminato decidono di non fare figli. Noi di CIRS ci chiediamo se non ci siano ulteriori questioni da approfondire, problemi psicologici da investigare meglio, blocchi nascosti da eradicare.





6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti