CEREALI E LEGUMI: SAZIANO EFFICACEMENTE E HANNO UN RIDOTTO IMPATTO SULL’EQUILIBRIO DELL’INTESTINO

Il processo d’invecchiamento causa  in tutti perdita di tono muscolare, acqua corporea e patrimonio enzimatico; al rallentamento del metabolismo  conseguono accumulo di peso e costante senso di spossatezza.

Il glucosio non si deposita più nelle cellule muscolari ma nel fegato, che lo trasforma in grasso con la “lipogenesi epatica”; ne risultano obesità cellulare, steatosi epatica e troppi colesterolo/trigliceridi nel sangue. Le donne sono più a rischio!

Questo perché non si bilancia la propria alimentazione in rapporto all’età e si trascura l’attività fisica, consumando quantità massicce di carboidrati (specie farine molto lavorate) e alimenti di origine animale.

LA FARINA È NUTRIZIONALMENTE “MORTA”; I VALORI DI CEREALI E LEGUMI ABBINATI INVECE PERMETTONO LORO DI  INTEGRARE O PERSINO SOSTITUIRE ALTRI ALIMENTI MENO SANI (COME LE LENTICCHIE CON LA CARNE). ECCO IL PASTO TIPO DEL PROFESSOR ROSSI: UN ELEMENTO PROTEICO (IMMANCABILE DEVE ESSERE IL PESCE), UNO VEGETALE E CEREALI COTTI AL POSTO DEI CARBOIDRATI. INOLTRE NON TRASCURATE MAI GLI ESERCIZI DI RESISTENZA!