La medicina si è sempre divisa tra l’empirismo della scienza meccanicistica e la soggettività delle discipline umane.

La Medicina si è staccata dalle discipline umane in nome della sua autonomia. Ma tendendo ad oggettivare, ha trascurato l’impatto di psicologia ed emotività.

L’approccio sistemico ha riallacciato i legami tra scienza e discipline umane, che sono fondamentali nel formare i medici del futuro.

LA TEORIA SISTEMICA, COME SCRITTO DA MARIA TERESA RUSSO, PROPONE INVECE NUOVE COMPETENZE PER LA COMPRENSIONE DELL’UOMO IN OGNI SUO ASPETTO.