FRUTTI INVERNALI SVILUPPANO VITAMINA C PER DIFENDERSI DAL FREDDO, E IN QUESTO MODO PROTEGGONO ANCHE IL NOSTRO BENESSERE!

L’Actinia Chinensis cresce spontaneamente nelle foreste lungo il Fiume Azzurro e i suoi affluenti. Arriva da noi all’inizio del 1900 passando per la Nuova Zelanda, dove eredita il nome “kiwi” da un uccello locale.

La vitamina C di cui è ricchissimo  preserva l’apparato scheletrico da patologie come l’osteoporosi; i suoi sali minerali (magnesio) forniscono carburante a muscoli e cervello, e non inficia sulla pressione per il poco sodio.

Buccia e clorofilla proteggono i suoi delicati elementi: basta mangiarne uno solo fresco per raggiungere la quota giornaliera di vitamina C! Le sue fibre solubili e insolubili favoriscono la stipsi e l’igiene intestinale.